NO PLANET B: I MESTIERI DELLA SOSTENIBILITÀ

Il 22 marzo si celebra il #WorldWaterDay, ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 e prevista all’interno delle direttive dell’Agenda 21, programma di azioni riguardanti le principali sfide ambientali del nostro secolo: cambiamenti climatici, inquinamento atmosferico e sfruttamento di energie non-rinnovabili.
Obiettivo principale della giornata è quello di sensibilizzare la comunità globale ad agire concretamente per la tutela dell’acqua, ripensandola come risorsa chiave dello sviluppo sostenibile del pianeta.

Per celebrare questa iniziativa Scuderia ospiterà insieme a Future Food Institute l’evento “No Planet B: I mestieri della sostenibilità”.
Nel corso della serata, ascolteremo le testimonianze di alcune importanti realtá affermate (nella prima parte) e di realtá emergenti (nella seconda) che affrontano le nuove sfide ambientali a cui siamo sottoposti. Ci lasceremo ispirare dalle loro storie, da progetti nati con l’obiettivo di preservare le ricchezze di una Terra sempre più vulnerabile e minacciata.
Ecco l’elenco completo degli Speaker
– Alessandro Caspoli, Esperto di comunicazione del Terzo settore
– Gianluca Cristallo, Senior Buyer di Camst – La Ristorazione Italiana
– Francesca Pasquinucci e Davide Giannoni, founder di Imaginarium Creative Studio

– Gianluca Zuffi di Hydrosynergy società cooperativa che fornisce servizi di ecologia applicata, monitoraggio ambientale e consulenza ecologica, per un utilizzo sostenibile delle risorse idriche e per la conservazione e la gestione degli ambienti acquatici e della loro biodiversità
– Pietro Ceciarini e Marta Carboni di BackBO laboratorio cirCOllaborativo presente all’interno di Scuderia – Future Food Urban CooLab e pensato per valorizzare i packaging vuoti monouso trasformandoli in oggetti riutilizzabili, tramite un modello cooperativo che migliora l’efficienza del processo di recupero dei materiali single-use (limitandone l’impatto ambientale)
– Presentazione della eco-web series PIA, di Sandro Serenari. Per l’occasione sará presente anche Valentina Tamburi, protagonista della serie
– I progetti DressUp e Fridge in Your Pocket degli studenti del corso PIL dell’Universitá di Bologna, sviluppati all’interno di una settimana dedicata al Design Thinking presso Fondazione Golinelli
Per DressUp ci saranno Anna Ferrari (Speaker) e Pierluigi Iaquinta, Giorgio Maisano, Veronica Manotta, Giulia Ganzarolli, Claudio Trillocco.
Per Fridge in Your Pocket invece Diego Rinaldi (Speaker) e Dario Frisoni, Francesca Gadaleta, Luca Macchiavelli, Matteo Righi, Alice Rossi

Inoltre, l’iniziativa verrà arricchita da #Akefalos, l’installazione di videomapping proposta da Imaginarium Creative Studio che racconta la meraviglia e la fragilità di un mondo sottomarino che in pochi decenni si è ritrovato vittima delle atrocità di una presenza inquinante sempre più potente e affamata di spazio. Nell’installazione, tutto è musica e tutto segue una musicalità e una circolarità, da armonica a distorta. Gli esseri marini sono in questo caso esecutori di una magnifica composizione naturale che viene appunto “decapitata” dalla mano dell’uomo. Le illustrazioni dell’installazione sono tutte realizzate a pennarello su carta, mentre la musica originale è composta con un’accurata ricerca di suoni necessari allo sviluppo di armonie e disarmonie immersive.

Ricordiamo che durante l’evento sarà possibile ammirare la mostra inaugurata il 1 febbraio, “Art Night: Climate Smart Evolution”, una raccolta di foto scattate da maestri della fotografia tra i più famosi a livello mondiale che tratta argomenti quali le emergenze climatiche, la sostenibilità ambientale, l’economia verde e circolare, le questioni energetiche e la facilitazione della diffusione delle informazioni.

La partecipazione all’evento è gratuita previa iscrizione su Eventbrite attraverso l’apposito tasto in alto a destra “ottieni Biglietti” o direttamente all’indirizzo: https://www.eventbrite.com/e/no-planet-b-i-mestieri-della-sostenibilita-tickets-58363369409

Leave a Reply