Il pesce é fantastico, la sua estinzione no: arriva Ahimi, il tonno vegano

Anche quest’anno la delegazione formata dai 16 studenti-ricercatori del Food Innovation Program ha dato il via alla Food Innovation Global Mission; 60 giorni alla scoperta di un mondo fatto di cibo e innovazione nei principali food tech hub del mondo: Amsterdam, Madrid, Valencia, Berlino, Toronto, New York, San Francisco, Tokyo, Hong Kong, Shanghai, Mumbai e Bangkok.

Il progetto, che sarà presentato a Maker Faire Rome dal 12 al 14 ottobre, è parte integrante del Food Innovation Program, master internazionale di secondo livello organizzato in collaborazione tra l’Università degli Studi di Modena e Reggio EmiliaFuture Food Institute di Bologna e Institute For The Future di Palo Alto. Durante il viaggio i giovani ricercatori sono venuti a contatto con diverse imprese e startup legate al mondo della food innovation e hanno concentrato il loro focus su alcuni argomenti in particolare: la sostenibilità e l’economia circolare, l’innovazione agricola in contesti rurali e urbani sempre più “smart”, il futuro dei food service e quello delle proteine. In relazione a quest’ultima tematica, nella loro tappa a New York, i ragazzi hanno conosciuto Ocean Hugger Foods: una realtà molto interessante creata da James Corwell, che appare nella lista dei 60 Masterchef statunitensi.

Per saperne di più leggi l’articolo dal sito ufficiale di Maker Faire Rome a QUESTO LINK

Leave a Reply